ParioliToday

Viale Etiopia: i cittadini insorgono contro l'Alta Velocità

Ieri la protesta dei residenti contro il treno Freccia Rossa è approdata in consiglio municipale. Michele Rappa, residente della zona: "Abbiamo raccolto delle firme per chiedere l'intervento di Comune e Arpa Lazio"

L'alta velocità non piace ai cittadini del quartiere Africano. In particolare un gruppo di residenti di viale Etiopia è ormai in rivolta contro il treno Freccia Rossa che passa nelle immediate vicinanze delle loro case. Un passaggio che non passa mai inosservato, visti i rumori fragorosi prodotti sia di notte che di giorno e che penetrano direttamente nelle case.

Ieri mattina la protesta dei residenti è giunta in consiglio Comunale dove era presente una folta rappresentanza di cittadini. Una di loro racconta: "I rumori sono sempre più insopportabili. Io personalmente sono esasperata, con uno stato d'animo ai limiti della normale sopportazione".

Michele Rappa, residente della zona spiega: "Nelle scorse settimane abbiamo proposto e organizzato una raccolta firme che abbbiamo successivamente, inviato all'Arpa Lazio e al X Dipartimento del Comune di Roma". La richiesta di Rappa è di quelle che non appaiono di difficile attuazione: "Chiediamo", spiega Rappa, "di installare delle barriere e pannelli fonoassorbenti per attutire quanto più possibile questi veri e propri boati che attualmente rendono impossibile la vita dei residenti".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Granfondo Campagnolo, dal Colosseo ai Castelli Romani: strade chiuse e bus deviati

Torna su
RomaToday è in caricamento