ParioliToday

Abusivi in una palazzina elegante: in via Nomentana la protesta dei cittadini

Roma Today ha raccolto le testimonianze di diversi cittadini residenti di Via Nomentana 387 sul piede di guerra per la presenza di alcuni nomadi all’interno dell’elegante palazzina d’epoca

via_nomentana_9Un insediamento abusivo all'interno di un'elegante palazzina. Accade anche questo a Roma. In particolare è quel che accade in via Nomentaa 387 in uno stabile ubicato all'interno del parco di Villa Leopardi.

Siamo andati a caccia di testimonianze da parte dei residenti della zona e più che critiche si può parlare di un vero e proprio coro di sdegno nei confronti della situazione creatasi. Nella zona sono presenti un centro e una biblioteca del Municipio.  Il Presidente del Centro Anziani di Villa Leopardi ci ha riferito di essere “molto preoccupato per la grave situazione di insicurezza venutasi a creare all’interno dell’area. In qualità di Presidente di uno dei più importanti Centri Anziani del territorio, sento come dovere civico e morale  difendere l’incolumità e gli interessi di coloro che abitualmente frequentano questo Centro”. 

Siamo riusciti a sentire anche l’ex custode di Villa Leopardi,  Sig. Giampiero,  il quale vive,  attualmente,  dentro la Villa stessa,  e ci ha riferito anch’egli di “essere seriamente preoccupato per questa grave situazione di illiceità che si è venuta a creare dentro il Parco,  in quanto,  da quando vi è la presenza di questo insediamento,  temo ogni giorno anche per la mia incolumita’ e sicurezza”. 

La protesta è giunta anche alle istituzioni del II Municipio,  in particolare al Delegato al Decoro Urbano e Commissario alla Sicurezza del II Municipio  Massimo Inches,  e al Delegato all’Ambiente Pietro Cassiano. Sabato scorso hanno svolto un’accurata ispezione dell’area e della palazzina,  congiuntamente agli  uomini del II Gruppo del Corpo di Polizia Municipale  e l’esito di questa ispezione ha accertato che una parte abbastanza consistente della stessa è stata occupata abusivamente dai nomadi.

"La situazione che ho riscontrato”,   ha affermato il Delegato al Decoro Urbano del II Municipio, “è decisamente deplorevole,  con materassi,  stoviglie e masserizie varie depositate ovunque,  oltre,  ovviamente,  alla solita gran quantità di immondizia cosparsa da tutte le parti, così come ho potuto constatare direttamente che,  all’esterno della recinzione,  degli  ignoti avevano forzato ed aperto gli sportelli di derivazione dell’Acea,  sia della corrente elettrica,  che dell’acqua,  oltre al furto di quasi tutti i tombini di ghisa,  lasciando pericolosamente aperti numerosi pozzetti,  con grave rischio per l’incolumità e la salubrita’ degli abituali frequentatori del parco". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • Incidente via Colombo: auto in un fosso, trovata morta ragazza di 28 anni

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

Torna su
RomaToday è in caricamento