ParioliToday

Rifiuti e calcinacci: discarica a cielo aperto su viale Etiopia

Area abbandonata sotto il ponte di via Nomentana

Degrado sotto il ponte di via Nomentana

Calcinacci, sporcizia, rifiuti. Una discarica a cielo aperto giace su viale Etiopia, nello spazio sottostante il ponte di via Nomentana. Basta affacciarsi un attimo per vedere la situazione presente in questo lato del Quartiere Africano.

Sacchi con i calcinacci

La zona interessata costeggia da un lato via Tembien e dall’altro lo svincolo per immettersi su via Nomentana. Qui, adagiata sul muro, compare una schiera di sacchi con all’interno calcinacci. A fare loro compagnia, un secchione stracolmo di monnezza. 

Il degrado

Spostandosi - per capirci - in direzione dell’uscita per Montesacro, c’è un mix di cartacce, scatoloni, pannelli di gesso. Uno stato di degrado che, secondo quanto riferito in zona, andrebbe avanti da un po’ di tempo. 

Area abbandonata

A chiudere, in una fetta di sterpaglie, altro accumulo di carta, bottiglie di vetro, cassette di plastica. Tutto alla luce del sole, in quella che al momento è una vera e propria terra in preda all’abbandono più totale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Incidente via Colombo: auto in un fosso, trovata morta ragazza di 28 anni

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • L'allarme del fidanzato, poi la scoperta nel burrone: Claudia trovata senza vita dopo un incidente

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

Torna su
RomaToday è in caricamento