ParioliToday

Viale Libia e viale Eritrea, arrivano i cordoli a protezione della preferenziale

Raggi, “Potenziamo sistema corsie riservate. Stop sosta selvaggia a vantaggio dei bus”

Sono partiti questa mattina i lavori per la protezione della corsia preferenziale di viale Eritrea e viale Libia, nel II Municipio. Le squadre di operai solo al lavoro per la realizzazione del cordolo destinato a delimitare la corsia riservata al traffico dei mezzi pubblici.La protezione della preferenziale fa parte del “pacchetto” di interventi per la protezione delle preferenziali partiti con la messa in sicurezza delle corsie riservate in via Quinto Publicio-Orazio Pulvillo, proseguiti con i lavori sulla preferenziale di via Emanuele Filiberto, tra viale Manzoni e via Biancamano, e su via di Valle Melaina.

“L’intervento sulla preferenziale era atteso da tempo. Un’opera necessaria per contrastare l’odioso fenomeno della sosta selvaggia. Ogni auto che invade una corsia preferenziale crea enormi ostacoli alla circolazione degli autobus, che si ripercuote sui tempi di attesa di chi usa i mezzi pubblici, di chi li aspetta alla fermata, ma anche sugli altri automobilisti. Accanto a questi interventi stiamo potenziando il sistema delle corsie preferenziali, che prevede la realizzazione delle nuove preferenziali su via Nomentana-Val d'Aosta e su viale Marconi. Opere necessarie a cambiare il volto della città” dichiara la Sindaca di Roma Virginia Raggi.

“Stop alle invasioni di auto sulle corsie preferenziali. Con gli interventi di protezione delle corsie riservate stiamo portando avanti un intervento indispensabile, necessario ad aumentare la velocità del trasporto pubblico locale e a ridurre i tempi di percorrenza dei mezzi di superficie, contrastando l’inciviltà di pochi che danneggia molti”, dichiara l’assessora alla Città in movimento Linda Meleo.

Anche dal II municipio plauso alla sindaca. Il consigliere della lista civica Giachetti sindaco Paolo Leccese: "Un plauso va fatto alla Sindaca Virginia Raggi e all'assessore ai LLPP del Comune di Roma Linda Meleo per aver dato seguito ad un progetto della Giunta Marino. Un bell'esempio di collaborazione e di continuità fra due amministrazioni politicamente diverse ma che, per una volta, si ritrovano su di un punto essenziale, migliorare la città di Roma".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (11)

  • Proprio ieri mattina sono passato in viale Eritrea mentre iniziavano i lavori di posizionamento dei cordoli.Capisco la motivazione ma il mio primo pensiero è stato sulla alta pericolosità dei cordoli. Anni fà erano stati posizionati in varie strade di Roma per poi essere rimossi a causa degli incidenti in cui incorrevano soprattutto i motorini, per i quali puo rivelarsi una trappola, un ingombro che puo facilmente far cadere e mettere in serio pericolo i conducenti. Anche per le auto che rischiano di sbandare e creare pericolo. Se i vigili urbani fossero presenti e facessero il loro lavoro, ma purtroppo molto spesso non lo fanno, si sarebbe potuto evitare questa vecchia soluzione che ritengo piu pericolosa che utile.

  • Che succede se per girare intorno al solito furgone, camion o co..ne di turno, mi trovo costretto a passare (anche se per pochi mt) sulla preferenziale? Mi fotografano e mi fanno la multa? Prevedo situazioni imbarazzanti...

  • Quando si contrasta la doppia fila io sono sempre d'accordo, una pratica che odio essendo un automobilista molto disciplinato… saranno meno contenti i commercianti soprattutto quello del "famoso" bar

  • Ben fatto. Ora sarebbe il caso di non far più parcheggiare in seconda fila davanti al mercato coperto di val melaina, dove I coattoni locali bloccano il traffico, mentre cinquanta metri più dietro ci sn DECINE di posti.. ma cinquanta metri sono troppi a piedi, vero? Cmq la Raggi troppo diplomatica.. "incivilità di pochi"? A Roma? Ahahah una città di incivili con qualche raro civilizzato..

    • Ma vattene a f f a n c u l o !

  • Dai speriamo porti risultati... io avrei messo il cordolo di travertino come a termini, ma speriamo che i tamarri non superano le linee.. se mettono le telecamere è fatta

  • Bene. Mi auguro che venga estesa anche a queste nuove corsie preferenziali la sperimentazione per l'utilizzo da parte degli scooter.

    • Ma anche no, non mi risulta che lo scooter sia un mezzo di trasporto pubblico o che favorisca la mobilità sostenibile. E per la cronaca io guido anche lo scooter.

      • C’è una sperimentazione in tal senso. Lo scooter è da sempre una valida alternativa all’auto ed a differenza della bicicletta, che è una utopia pericolosissima in una città come Roma, può contribuire alla riduzione del traffico. Mettiamola così, in scooter almeno non hai un elevatissima probabilmente di prenderti un tumore ai polmoni...e arrivi al luogo di lavoro non puzzando come capre. È una sperimentazione, se porterà frutto bene , altrimenti che rimanga la corsia solo ad esclusivo uso dei mezzi pubblici. Mi sembra comunque un passo avanti per contribuire all’uso del mezzo pubblico ed a scoraggiare la doppia fila, quindi plaudo all’iniziativa.

        • I motorini inquinano più delle auto.

    • A Milano in gran parte delle corsie preferenziali è consentito l'accesso a motocicli e ciclomotori. Non frenano i mezzi pubblici e non rischiano a camminare tra le auto. Incentivare il trasporto pubblico e la mobilità veloce degli scooter sarebbe cosa ottima.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Arancia Meccanica a San Paolo: picchiano, rapinano e sequestrano uomo in casa

  • Cronaca

    Cocaina sul litorale a tutte le ore: dieci arresti, gestivano 11 piazze di spaccio

  • Politica

    Roma crolla nella classifica della qualità della vita: silenzio dal M5s, opposizioni all'attacco

  • La linea gialla

    Sempre con Virginia, ma anche no. Dal week end della "doppietta" all'amaro risveglio

I più letti della settimana

  • Blocco traffico: a Roma oggi niente auto nella fascia verde, tutte le informazioni

  • Blocco auto Roma: chi può circolare domenica 18 novembre

  • Maratona, manifestazioni e domenica ecologica: le strade chiuse ed i bus deviati

  • A terra e sanguinante in commissariato: il giallo di Massimiliano il "Brasiliano"

  • Incidente sulla Tuscolana: si aggrava il tragico bilancio, dopo Alessandro è morto anche l'amico Giordano

  • Violenza choc alla Romanina: in due molestano ragazza e picchiano la madre disabile

Torna su
RomaToday è in caricamento