ParioliToday

VIDEO | Viale Eritrea, nuovi cordoli a rinforzo della corsia preferenziale: commercianti e residenti divisi

Siamo andati a vedere la situazione in viale Eritrea, dove i lavori per la nuova preferenziale di bus e taxi sono ormai avviati. I commenti di residenti e commercianti

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

“Stop alla sosta selvaggia e invasioni di auto sulla corsia preferenziale”. Con questi presupposti l’amministrazione capitolina ha avviato i lavori per il rinforzamento delle corsie preferenziali di viale Eritrea e viale Libia: cordoli alti e rigidi per impedire ai mezzi privati di passarci sopra, garantendo un corridoio di scorrimento veloce per il trasporto pubblico, libero così dal traffico.

Per molti degli intervistati è una buona idea “visto che qui è un delirio di macchine in doppia e tripla fila”, come dice una residente. Mentre per un’altra abitante di zona “è uno spreco di denaro, non servirà a nulla”. Con il timore di maggior traffico perchè ridotto in un'unica corsia, come per i mezzi di soccorso, o i corrieri che devono effettuare le consegne a domicilio. Ma a vivere la situazione con maggiore preoccupazione sono i commercianti: “Siamo assolutamente contrari alla doppia fila, soprattutto se si tratta dei nostri clienti - spiega una giovane negoziante di viale Eritrea -, però devono permetterci di lavorare, di caricare e scaricare le merci dai nostri negozi. I posti riservati a questo scopo sono occupati dalle auto e malgrado vengano segnalati ai vigili restano li. Questa preferenziale rende ancora più complessa la situazione”. Un’altra cosa che li mette “sul piede di guerra” è il non essere stati interpellati: “Ci siamo trovati i lavori una mattina, senza preavviso - sottolinea un altro commerciante - se ci avessero chiesto un'opinione avremmo potuto indicare le criticità. Siamo pronti a scrivere una lettera alla sindaca”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • ma i parcheggi centrali a spina rimarranno? perchè immagino come bloccheranno il transito le auto che faranno manovra in quantità per entrare ed uscire e quelle che si fermeranno per occupare il posto che si sta liberando ..

  • Credo che sia più che giusto rispettare la presenza di una preferenziale, che fino ad adesso non era stata rispettata a quanto pare... chiunque sosta in doppia fila deve sapere che non può farlo, che sia negoziante o meno... spazi per il carico e scarico sono presenti, e l'attività che ne ha bisogno può richiederli, vedi farmaci urgenti per farmacia ecc... attività che si lamentano di perdere i clienti dovrebbero ricredersi, avranno molta più visibilità, e una viabilità più ordinata giova alla salute e tranquillità di tutti!

  • Ecco che ancora una volta una buona occasione viene sciupata a causa della bieca miopia dell'amministrazione. Bastava mettere i classici cordoli di gomma per essere tutti contenti ed invece, in questi modo, viale Eritrea è diventata pericolossisima. Mi auguro che venga permesso agli scooter di andare sulla preferenziale...altrimenti gli incidenti si conteranno purtroppo a decine. Semmai bastava mettere delle telecamere per scoraggiare l'invasione, ma qui cordoli sono veramente pericolosi. Errare è umano, perseverare è diabolico. Speriamo il sindaco ci ripensi.....

    • daccordo. io come scooterista avrei molta paura

      • I "cordoli" sono in gomma, sono omologati dal ministero come delimitatori di corsia. Devono riempire Roma di cordoli, per evitare che i trogloditi bifolchi parcheggino in tripla file e blocchino il passaggio di bus con 100 persone sopra. Gli analfabeti italici non ci arrivano però. Sono SICURISSIMI, anche i marciapiedi sono pericolosi allora. Le triple file non sono pericolose.?

Potrebbe Interessarti

  • Cronaca

    VIDEO | Ecco chi erano gli "Intoccabili" del Tufello: i nomi degli arrestati

  • Politica

    VIDEO | Ex Penicillina, aggressione in diretta alla troupe della Rai di Storie Italiane

  • Cronaca

    Rissa sulla Roma Lido: ferita una donna. Il video fa il giro del web

  • Politica

    Referendum Atac, l'appello di Verdone: "Invito tutti a votare. Non si può andare avanti così"

Torna su
RomaToday è in caricamento