ParioliToday

Tutti in fila per i mega sconti: ressa di teenager al “cheap market” di viale Eritrea

Promozioni fino al 90% e tam tam sui social, così lo store di Wndrose ha richiamato centinaia di giovani che in massa hanno preso parte ad un pomeriggio di shopping “pazzo”

Un pomeriggio per approfittare di mega sconti su prodotti esclusivi, collezioni passate e prototipi. Ribassi fino al 90% e la formula più capi compri più risparmi: così il Cheap Market Windrose di viale Eritrea ha richiamato centinaia di giovani pronti ad immergersi tra t-shirt, felpe, jeans, giacche, scarpe e accessori. 

In viale Eritrea tutti pazzi per gli sconti

Tutti in cerca dell’affare e del prezzo super scontato di capi delle marche più varie – da Vans a Reebok, passando per Fila, Adidas e Napapijri – a quei prezzi inimmaginabili. Una fila interminabile di teenager, ma non solo, che ieri pomeriggio ha invaso la strada dello shopping tra Africano e quartier Trieste. La vicina stazione della metro Annibaliano presa d’assalto, così come quel negozio di street wear che ha scelto la via degli sconti pazzi per attirare una grandissima folla. 

Mega sconti da Windrose: centinaia di giovani in coda 

Il tam tam partito, neanche a dirlo, dai social: in particolare dalla pagina Instagram di Windrose che conta oltre 17mila follower. Da li, tra buoni e sconti, è stato un attimo.
Ben prima dell’apertura delle porte annunciata per le 15 già tantissimi i giovani in coda. I primi trenta, vista la folla, sono stati fatti entrare con un’ora di anticipo. 

Intorno lo stupore dei passanti, degli altri negozianti e di un intero quartiere che si è chiesto che cosa stesse succedendo al civico 4 di viale Eritrea. 

Ore di fila per approfittare dei super sconti

“Siamo qui in fila dalle 15 per approfittare delle promozioni. Siamo venuti subito dopo scuola, lo abbiamo saputo da Instagram: è un’occasione che non si può di certo perdere” – dicono due dei ragazzi in coda. Sguardo all’orologio, alle stories sul social network: impossibile vedere quel che accede dentro, lo store infatti è nel piano interrato. 

Le entrate sono scaglionate dagli addetti alla sicurezza. “Cerchiamo di avere dentro il giusto numero di persone per consentire un ambiente sicuro e sereno, oltre ad acquisti senza affanno” – ci spiegano su viale Eritrea.

Qualcuno intorno alle 17 esce con buste stracolme, il viso visibilmente soddisfatto: “Sono stato tra i primi, ho trovato tantissime cose che mi piacevano e ne ho approfittato”.

Altri si sono mossi con largo anticipo per il Natale: “Con oggi ho quasi finito i regali: per me, mio fratello e gli amici più stretti” – dice orgoglioso un altro giovanissimo mostrando t-shirt e felpe acquistati. Intanto la folla cresce, ordinata e silenziosa.

Molti altri si informano tramite social se arrivando più tardi troveranno ancora qualche capo disponibile. Verso le 18:30 la comunicazione della security: chi è già in coda entra, gli altri purtroppo no. La chiusura dello store alle 20. 

Tutti pazzi per gli sconti: dal 4 gennaio al via i saldi

Dopo nottate in attesa dei mega sconti su prodotti di elettronica, file estenuanti per smartphone di ultima generazione e addirittura una rissa per accaparrarsi delle sneakers in edizione limitata: a Roma l’ennesima ressa per approfittare delle promozioni. Questa volta del “negozio che ha cambiato le regole dell'abbigliamento tra i giovani della Capitale”. 

E a Roma dal 4 gennaio sarà tempo di saldi invernali. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero a Roma: oggi a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Scuole chiuse a Roma per maltempo: la decisione del Campidoglio

  • Non rientra a casa e i genitori denunciano la sua scomparsa: trovato morto dopo incidente stradale

  • Five Guys, il colosso americano di burger and fries inaugura a Roma

  • Incidente sul Raccordo Anulare: scontro auto-moto, morto centauro

  • Sardine a Roma, sabato la manifestazione: chiusa metro San Giovanni e bus deviati

Torna su
RomaToday è in caricamento