ParioliToday

Flaminio, incendio alla Guido Alessi: "Subito messa in sicurezza"

Pare che il fumo provenisse dal caminetto dell'alloggio del portiere sulle cui condizioni di sicurezza sta lavorando da mesi la Commissione Scuola e Cultura del II Municipio

Momenti di paura nella scuola media ed elementare Guido Alessi di via Cesare Fracassini in zona Flaminio. Alcuni locali sono stati invasi dal fumo sprigionato, probabilmente, da un caminetto acceso nel portierato. Sul posto polizia, vigili del fuoco e 118. La scuola è stata evacuata per precauzione, ma nessuno è rimasto ferito. A quanto emerso pare che il fumo sia partito da un caminetto acceso nei locali dove alloggia il portiere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“L’alloggio di Via Fracassini è stato oggetto di numerosissimi incontri e sopralluoghi della Commissione Scuola, poiché il custode è in pensione dal 1997 ed il suo comportamento scorretto in questi anni ha portato addirittura ad alcune denuncie alle autorità per le varie violazioni commesse". A parlare è Alessandro Colorio, Presidente della Commissione Scuola e Cultura del II Municipio, che spiega in una nota come l'edificio scolastico sia sotto osservazione dell'amministrazione da tempo e di come sia stato ripetutamente oggetto di provvedimenti, ordinanze e azioni di messa in sicurezza.

"Da mesi siamo al lavoro per ripristinare la legalità e nell’appartamento dell’ex-custode dal quale sarebbe divampato l’incendio. Tre settimane fa è stato approvata dal Consiglio Municipale la Deliberazione n.2/2012 per il riordino e la destinazione d’uso degli alloggi degli ex-custodi delle scuole, in linea con la Delibera 329/2009 della Giunta Capitolina che prevede per il novembre 2012 la data ultima entro la quale i custodi in quiescenza debbono lasciare gli appartamenti”.

Tra l'altro l'ex portiere non sembra neanche abitarci: "Dalle verifiche effettuate dagli uffici preposti, il soggetto non risiede nell’appartamento che è invece residenza di due persone sconosciute all’Amministrazione, ed è proprietario di un altro immobile fuori dal Comune di Roma. A riprova di ciò nei prossimi giorni avevamo organizzato in collaborazione con la Biblioteca Flaminia, adiacente all’alloggio dell’ex-custode, una raccolta di firme per promuovere la cessione dell’appartamento alla Biblioteca, come previsto dalla Delibera approvata in Municipio”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Intervengono per sgomberare un appartamento abitato da un'anziana e trovano deposito d'armi

  • Temporale Roma, bomba d'acqua e gradinata sulla zona est della Capitale

  • Coronavirus, a Roma 11 casi. In totale nel Lazio 14 nuovi contagi. I dati delle Asl

  • Sciopero a Roma: venerdì 10 luglio a rischio metro e bus, gli orari e le fasce di garanzie

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Cornelia, rissa in pieno giorno paralizza quartiere: tre feriti. Danni anche ad un negozio

Torna su
RomaToday è in caricamento