ParioliToday

Pala Tiziano, lavori al via nel 2019: per basket e volley ipotesi Palalottomatica, Fiera di Roma e Porto di Ostia

Il quadro della situazione dell'assessore allo Sport Daniele Frongia

Cercasi una nuova casa per il basket ‘A2’ e per la pallavolo romana. Nel 2019, infatti, inizieranno i lavori di manutenzione straordinaria al Palazzetto dello Sport al Flaminio dove fino alla stagione appena conclusa hanno giocato le categorie ‘A2’, Virtus Roma ed Eurobasket, e la Roma Volley. Due lotti, interno ed esterno, per un totale di 2,9 milioni di euro con cantieri che dovrebbero restare aperti circa due anni. 

Due stagioni almeno. È già partita la caccia al palazzetto adatto per espletare le gare. “Il Campidoglio si è reso disponibile a favorire un accordo tra le squadre e determinati soggetti, sia privati sia pubblici” ha spiegato l’assessore allo Sport e Grandi Eventi, Daniele Frongia a margine della commissione capitolina convocata anche per affrontare il futuro dell’impianto progettato da Pier Luigi Nervi.  
“Per quanto riguarda la Roma Volley, il cui campionato richiede standard più contenuti e una capienza da 600 posti, la Federvolley ci ha comunicato di aver trovato una soluzione con alcuni impianti privati in periferia” ha spiegato. 

La Virtus Roma, secondo quanto spiegato da Frongia, starebbe raggiungendo un accordo con il Palalottomatica, gestito dall’Eur spa. “In questo caso abbiamo facilitato l’incontro chiedendo un canone compatibile con il budget a disposizione della categoria A2” ha continuato. “Al Palalottomatica infatti una partita costa 15 mila euro e una squadra di A2 non se lo può permettere”. 

Per Eurobasket sono state prese in considerazione diverse ipotesi. La più avanzata è l’utilizzo di uno spazio alla Fiera di Roma. “Nell’immediato si sta valutando l’utilizzo di uno di padiglioni già impiegati per le esposizioni, dall’1 all’11, mentre per il futuro si potrebbero utilizzare i padiglioni dal 12 al 14, che però necessitano di un intervento” ha spiegato Frongia. “Sono i padiglioni che hanno ceduto per un principio di subsidenza”. Il fenomeno però ora “si dovrebbe essere arrestato”. 

Sono state vagliate però anche ipotesi più particolari come quella del Porto Turistico di Ostia. “Nei giorni scorsi abbiamo effettuato un sopralluogo per capire se è possibile allestire una tensostruttura che ospiti le partite di basket”. Si continua a sondare il terreno anche tra le strutture che si trovano nei comuni limitrofi alla capitale. 

“In particolare si sono fatti avanti il comune di Genzano e quello di Marino. Nel primo caso esiste già un palazzetto disponibile mentre nel secondo abbiamo preso contatto con la nuova proprietà del Palaghiaccio, la società Esselunga, che avrebbe concesso di espletare gratis le partite in attesa di avviare i lavori per trasformare la struttura in un supermercato” Ipotesi tramontata: “Si è verificato un cedimento strutturale che ne rende impossibile l’utilizzo temporaneo”. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Granfondo Campagnolo, dal Colosseo ai Castelli Romani: strade chiuse e bus deviati

Torna su
RomaToday è in caricamento