ParioliToday

Via Flaminia: sommerso dai debiti si suicida impiccandosi

Era ossessionato dai debiti dopo che la sua società era andata in fallimento, per questo ha deciso di impiccarsi all'interno del giardino di una casa cantoniera in via Flaminia

Strozzato dai debiti: questo sembra il motivo che l'ha spinto a togliersi la vita impiccandosi. È accaduto ieri a un romani di 37 anni suicidatosi all'interno del giardino di una casa cantoniera in via Flaminia.

L'uomo era proprietario con alcuni amici, di una società di fitness che era poi fallita, investendo alcune risorse finanziarie e contraendo alcuni debiti. L'obiettivo era aprire alcune palestre.

La polizia indagherà per capire se il 37enne avesse contratto dei debiti con degli usurai. (Fonte Ansa)
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

  • Da Acilia a Marranella, colpo a vecchie e nuove piazze di spaccio. Presi i nuovi capi: 21 arresti

Torna su
RomaToday è in caricamento