ParioliToday

Il II Municipio a tutela della botteghe storiche

Il consiglio del II Municipio approva una delibera per tutelare le bottege storiche ultimamente oscurate dal "crescente proliferare di supermercati"

Il Municipio Roma II,  una realtà importante ben radicata nella Capitale,  la quale conta ben  130mila cittadini,  si fregia di notevoli risorse ambientali:  ville e parchi storici come Villa Borghese,  Villa Ada,  Villa Chigi, Parco Nemorense, Villa Glori, Villa Albani,  Villa Leopardi,   Villa Paganini etc. 

Tra le meraviglie d'arte ci sono, inoltre, la Galleria d'Arte Borghese,  l'antica Chiesa di S.Agnese di Via Nomentana,  la Chiesa e le catacombe di Santa Priscilla, il gioiello di architettura liberty del quartiere Coppedé. Insomma, un Municipio pieno di cultura e di arte. Ma oltre l'aspetto d'arte, storico e turistico il II Municipio è ricco delle caratteristiche di un grande tessuto commerciale ed anche artigianale.  E’ per valorizzare al meglio quest’ultimo settore che, il Consiglio del II Municipio, nella seduta di martedì 20 Gennaio, ha approvato una delibera dove viene richiesto espressamente il riconoscimento alle Politiche Commerciali del Municipio, Mario Mancini, il quale ha spiegato che “il discorso delle botteghe storiche è di fondamentale importanza in un Municipio come il nostro, un Municipio che ha visto, negli ultimi anni, il crescente proliferare di supermercati e quant’altro che hanno, in qualche modo, oscurato e messo in disparte il piccolo commerciante, ossia l’artigiano o il falegname, il quale, invece, lavora più di qualsiasi altro, duramente, e da ben oltre cinquant’anni, con profonda umiltàe integrità”. 

“Non dimentichiamo”,  prosegue Mancini, “che gli artigiani hanno dato un enorme contributo alla nascita e alla crescita del nostro Municipio,  il quale attualmente conta all’incirca 130mila abitanti, che non sono proprio tantissimi, ma che ci rendono, comunque, un Municipio affollato sotto certi punti di vista, ed è per questo che ritengo assolutamente imprescindibile coniugare ed unire le botteghe storiche, portarle come punto di riferimento essenziale a livello turistico, specie in una Città come la nostra, la quale vive ed ha molto bisogno del turismo, in quanto fulcro e motore centrale della propria economia, insieme all’arte e alla cultura”. 

Mancini conclude sottolineando che “questa iniziativa vuol rappresentare il meritato riconoscimento a tutti gli operatori che con oltre mezzo secolo di attività hanno contribuito alla valorizzazione del commercio di qualità del Municipio II”.o delle cosiddette “Botteghe Storiche” del Municipio Roma II.  Un documento sul quale è intervenuto,  in prima persona,  l’Assessore.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • Incidente via Colombo: auto in un fosso, trovata morta ragazza di 28 anni

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

Torna su
RomaToday è in caricamento