ParioliToday

Il II municipio chiede chiarimenti in merito alla situazione della collina Parioli

Presentata dall’opposizione del Pd un'interrogazione urgente circa la problematica questione in cui versa la zona della Collina Parioli, in particolare la zona del costone di San Valentino e tutta l’area archeologica adiacente. La maggioranza replica: “Stanziati 500.000 euro dal Campidoglio per la messa in sicurezza di tutta l’area, ora ci aspettiamo l’impegno e l’intervento della Regione Lazio”

I membri municipali dell’opposizione del Pd hanno presentato,  nel corso dell’ultima seduta consiliare utile prima delle Festività Pasquali,  un atto,  con il quale chiedono l’impegno,  da parte del Presidente del II Municipio,  Sara De Angelis,  ad attivarsi affinché l’emergenza rappresentata dal dissesto della collina dei Parioli possa giovarsi dell’attivo contributo del Capo Dipartimento della Protezione Civile nell’ambito della tutela dei suoli con il conseguente impegno dei fondi in dotazione, in particolare del costone di San Valentino e dell’area archeologica. 

La vicenda della Collina Parioli va avanti,  ormai,  da diverso tempo.  Addirittura,  lo scorso febbraio,  è stato indetto un apposito Consiglio Municipale Straordinario,  il quale ha visto la partecipazione di diversi esponenti delle istituzioni locali cittadine,  tra cui l’Onorevole e Consigliera Comunale PdL Lavinia Mennuni,  Delegata del Sindaco per le Pari Opportunità e i Rapporti con il Mondo Cattolico, l’Onorevole e Consigliere Provinciale del PdL Renato Panella,  Vice Presidente della Provincia di Roma e l’Onorevole Fabio Armeni, Consigliere PdL presso la Regione Lazio, proprio per dibattere quelle che erano e sono le impellenze che riguardano la Collina Parioli e le zone limitrofe.

In sostanza, attraverso questa interrogazione, l’opposizione municipale del Pd chiede alla maggioranza di porre maggiore ed ulteriore attenzione a “un problema serio del nostro territorio locale, e più in generale,  nazionale,  in quanto la Collina Parioli è un bene della nostra Nazione,  nonchè conosciuta in tutto il mondo,  un problema che va dipanato nel più breve lasso di tempo possibile”,  dichiara Alessandro Tessier,  Pd.  
Da parte della maggioranza arriva la pronta replica del Consigliere Alessandro Scuro,  PdL,  il quale asserisce che “il Campidoglio ha già provveduto a stanziare 500.000 euro per la messa in sicurezza e il consolidamento statico e geologico della scarpata della Salita dei Parioli e del costone di San Valentino,  ora,  però,  riteniamo impellente l’impegno e l’intervento della Regione Lazio,  la quale,  attraverso le nuove norme sul federalismo fiscale,  avrà maggiori poteri e competenze in materia”. 

Secondo il Consigliere Pd Guido Bottini,  invece,  “è importante che,  per fronteggiare l’emergenza della Collina Parioli,  vi sia l’impegno di tutti gli enti  locali cittadini e nazionali preposti,  tecnici esperti,  insomma,  chiunque abbia esperienza e competenza in materia,  in modo tale da svolgere un lavoro che sia il piu’ congiunto e sinergico possibile”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • Incidente via Colombo: auto in un fosso, trovata morta ragazza di 28 anni

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

Torna su
RomaToday è in caricamento