ParioliToday

Dal II municipio via alla crociata contro i lavavetri

Dopo il tentato stupro di Piazza Gondar pronta un'ordinanza per vietare i lavavetri. Daniela Chiappetti, delegata pari opportunità: “No ai lavavetri molesti”. Massimo Inches, delegato al decoro: “Inascoltati i miei allarmi sui lavavetri”

Una crociata contro i lavavetri. E' quella che si annuncia ormai prossima dopo il tentato stupro di Piazza Gondar. Nel II municipio le istituzioni ieri si sono scatenate, annunciando vere e proprie battaglie contro i lavavetri.

"Questa città non merita, non vuole e non ha bisogno del quotidiano assedio ai semafori da parte dei lavavetri molesti, retaggio di quella Roma Veltroniana che recentemente anche i vertici romani del Pd hanno rinnegato”, ha dichiarato Daniela Chiappetti, delegata alle Pari Opportunità del II municipio. La stessa delegata: “Per questo, dopo il tentato stupro di ieri, auspichiamo un immediato intervento del sindaco. Nello specifico riteniamo sia doveroso considerare l'opportunità di una specifica ordinanza che ponga fine alla presenza dei lavavetri ai semafori".

  Auspichiamo un immediato intervento del sindaco  
Sulla stessa lunghezza d'onda il presidente della commissione della sicurezza del municipio Roberto Cappiello che dichiara: “Mi congratulo con le forze dell’ordine per la prontezza e l’efficacia dell’intervento. Come rappresentante del territorio dov’è avvenuto il tentativo di violenza ho presentato una mozione urgente che verrà discussa giovedì 16 luglio in Consiglio Municipale dove chiedo al Sindaco Alemanno un’accelerata sull’iter procedurale che porti all’emanazione dell’ ordinanza sul divieto dell’esercizio dell’attività abusiva dei lavavetri”.

Dal Campidoglio, Lavinia Mennuni, delegata del Sindaco di Roma per le Pari Opportunità dopo essersi congratulata con le forze dell'ordine afferma: “ Nel tenere alta l’attenzione delle istituzioni sul fenomeno delle violenze sessuali auspichiamo che anche in questo caso la giustizia faccia il suo corso”.

  Chiederò una mozione per l'emanazione di un'ordinanza che vieti i lavavetri
 
Durissimo il commento di Massimo Inches, delegato al decoro del II municipio: “Purtroppo devo appurare con amarezza, che ancora una volta le istituzioni del II Municipio non hanno dato alcun seguito alla mia segnalazione proprio sul pericolo dei lavavetri, rappresentato in Piazza Gondar e Viale Somalia, che avevo già previsto come un triste presagio”. Inches ieri si è recato sul posto ed ha denunciato la presenza di un gruppo di nomadi che si è accampato nel tratto dello svincolo dalla circonvallazione Salaria- piazza Gondar, in una folta vegetazione; alla mia vista, avendomi scambiato sicuramente per un appartenente delle forze dell’ordine, per il mio comportamento, si ritraevano dietro gli arbusti, nascondendosi. Inches chiude con un suo timore: “Se la prossima vittima dovesse essere aggredita e trascinata tra la fitta vegetazione, difficilmente avrebbe la fortuna di essere soccorsa, come accaduto invece ieri”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • Incidente via Colombo: auto in un fosso, trovata morta ragazza di 28 anni

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

Torna su
RomaToday è in caricamento