ParioliToday

Parco Riva nel degrado, qualcosa si muove: "Presto la manutenzione del verde"

L'assessore all'Ambiente: "Per gli interventi strutturali dobbiamo aspettare i finanziamenti, si finirà al 2017". Il vice presidente del Consiglio municipale: "Il muretto di cinta sta crollando"

Il muretto di cinta del parco (Foot Facebook S. SIlva)

Panchine divelte. Vegetazione incolta e sporcizia. Difficoltà di accesso “dal momento che le delimitazioni poste un tempo all'entrata sono state divelte”. E soprattutto un muro di cinta a rischio crollo “con possibili conseguenze sui passanti”. Il Parco Riva, chiuso tra via Ettore Petrolini e via Giacinta Pezzana, una piccola macchia verde a fianco dell'immensa villa Ada, versa nel degrado ormai da tempo. Ma qualcosa nei prossimi mesi dovrebbe cambiare. 

“Venerdì scorso, su mia sollecitazione, si è tenuta una commissione municipale congiunta Lavori Pubblici e Ambiente alla presenza dei tecnici dell'ufficio urbanistico del Municipio II per verificare lo stato dei luoghi” racconta Patrizio Di Tursi, vicepresidente del Consiglio municipale. “Bisognerebbe rifare l'entrata, allestire un'area giochi per bambini, delimitarne una dedicata ai cani. In questo modo l'area potrebbe essere utilizzata senza problemi da tutti i cittadini. Qui la manutenzione manca da anni”.  Altro problema è il muretto di cinta che delimita il parchetto: “Sta franando, vanno fatti i lavori per evitare che ci siano conseguenze per chi parcheggia o per chi passa da quella parte”. Con la commissione “abbiamo avuto la certezza che gli uffici ora sono consapevoli della situazione e che la Giunta si impegnerà per stanziare le risorse necessarie”. 

“Il primo impegno che possiamo prendere è quello di intervenire a breve sulla manutenzione del verde orizzontale, proprio come accadrà in settimana in via Mascagni” spiega Rosario Fabiano, assessore all'Ambiente del II Municipio. “Per quanto riguarda il ripristino e la rifunzionalizzazione dell'area, siamo in attesa che siano attribuite le funzioni sul decentramento del verde e i relativi finanziamenti. Abbiamo chiesto circa 300 mila euro per il prossimo anno: con questi soldi avremo la possibilità di appaltare, con il lavoro dei nostri uffici tecnici, tutti i necessari interventi di verde urbano”. Una scadenza che rimanda ogni intervento 'strutturale' al prossimo anno. 

“Il Parco Riva fa parte di quelle aree verdi di quartiere in completo stato di abbandono. Un verde importante che, per la sua vicinanza al centro abitato, può essere molto frequentato dai cittadini. A differenza delle grandi ville storiche, attenzionate dalle cure del servizio giardini, queste non hanno alcun tipo di manutenzione ordinaria e quindi anche le strutture esistenti deperiscono”. La sfida non è solo nelle mani dell'amministrazione. Per Fabiano “anche i cittadini devono entrare in campo con la volontà di difendere direttamente questi spazi: bisogna rimboccarsi le maniche e salvare queste aree dall'abbandono e dal cattivo uso. In quanto agli interventi strutturali, questa amministrazione non mancherà di intervenire”. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Omicidio a Casal Bruciato: ucciso un uomo a colpi di pistola, caccia al killer

  • San Basilio

    Tiburtino: i grillini e il complotto dei topi morti a scuola

  • Incidenti stradali

    Incidente in via Aurelia: scontro auto scooter, grave un uomo

  • Cronaca

    Montespaccato, picchia la moglie davanti al figlio minorenne e la manda in ospedale

I più letti della settimana

  • Blocco traffico: a Roma oggi niente auto nella fascia verde, tutte le informazioni

  • Sonny Olumati, il romano che ha "osato" fare una domanda alla Raggi, riempito di insulti dai grillini

  • Fregene e Fiumicino, i 5 migliori ristoranti di pesce vista mare alla portata di tutti

  • Blocco traffico: a Roma domenica 21 gennaio niente auto nella fascia verde. Stop anche agli Euro 6

  • Arrestato il capo dei capi della mafia cinese in Italia: viveva a viale Marconi

  • Superenalotto, 20 gennaio la data magica: estrazione da 87,6 milioni di euro

Torna su
RomaToday è in caricamento