ParioliToday

Tentato stupro ai Parioli, gli abitanti ora hanno paura e chiedono maggiori controlli

Nel frattempo, continua la caccia all’uomo che secondo l’identikit fornito dalla ragazza agli agenti del Commissariato Salario-Parioli, è italiano, moro ed ha un’eta’ compresa tra i 30 e i 35 anni. Sarebbe fuggito con un auto blu

Continua la caccia all’uomo che, all’alba di domenica scorsa, ha tentato di violentare sessualmente una giovane ragazza di 24 anni,  nei pressi di Via Paraguay,  in pieno quartiere Parioli.  Secondo quanto dichiarato dalla ragazza,  la quale è stata salvata appena in tempo grazie al tempestivo intervento del padre che ha messo in fuga l’aggressore, a seguito delle veementi urla lanciate all’interno dell’androne del palazzo, dove si desume, sia stata portata per consumare il tentativo di violenza sessuale,  l’uomo che avrebbe tentato di stuprarla è un maschio italiano, sui 30 anni,  di carnagione chiara, e scuro di capelli.

Sempre secondo quanto asserito dalla giovane, l’uomo sarebbe fuggito con una macchina blu, la quale auto è, tuttora,  ricercata dagli uomini del commissariato Salario-Parioli. 

Ora, però, cominciano a farsi sentire le voci dei cittadini residenti della zona, i quali, indignati e esterrefatti dall’accaduto,  chiedono maggiori controlli e maggiore vigilanza, da parte delle Forze dell’Ordine, in tutta la zona, al fine di prevenire episodi così “odiosi” e cruenti. Gli abitanti non celano  la loro paura e la loro insicurezza, soprattutto per il semplice fatto che “non è mai accaduto che in una strada cosi’ importante di un quartiere altrettanto importante, quale è il quartiere Parioli, che si verificassero certe cose”, lamenta stupefatto un anziano residente, il quale asserisce,  inoltre, che “questo quartiere ha visto il proliferare, dal mio punto di vista eccessivo,  di locali e discoteche di vario tipo, la quale apertura ha indubbiamente comportato un maggior movimento notturno di ragazzi e ragazze, alcuni dei quali girano ubriachi”.  

Insomma, questo episodio ha certamente contribuito ad elevare il livello di insicurezza e di paura tra gli abitanti della zona,  ora si aspetta di conoscere l’esito delle indagini e quelle che saranno le misure che gli organi competenti vorranno adottare.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • Incidente via Colombo: auto in un fosso, trovata morta ragazza di 28 anni

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

Torna su
RomaToday è in caricamento