ParioliToday

La palestra Sporting Palace di via Mantova chiude: 2500 abbonati pronti all'esposto in Procura

Rabbia da parte degli 2500 abbonati per quella che appare assai più simile ad una fuga che ad una chiusura

La piscina del centro

Una chiusura con appena quattro giorni di preavviso, tre comunicazioni contradditorie, una palestra svuotata in fretta e furia e tanta rabbia da parte degli abbonati. Sporting Palace di via Mantova, una delle palestre più rinomate di Roma, ha chiuso ufficialmente i battenti nella giornata del 30 giugno. C'è stata una cessazione di attività. La stessa struttura, situata nell'area dell'ex Peroni, prossimamente, sarà rilevata dalla Virgin Active, catena internazionale di centri Fitness. 

Attenzione però: non si tratta di un passaggio di attività che avrebbe implicato il trasferimento degli abbonamenti in essere. Virgin subentra senza acquisire la vecchia attività. Da qui la rabbia degli abbonati, oltre 2500 persone, rimasti senza palestra (e con costosi abbonamenti, tra i 500 e gli 800 euro annuali, pagati) nel giro di pochi giorni e costretti a vedere davanti ai propri occhi una situazione più simile ad una fuga che ad una chiusura di attività. Lo Sportig Palace di via Mantova è tra le altre cose sparito dal web, con il proprio sito e i profili social che non esistono più. 

sporting-palace-via-mantova-3

Paolo Battaglia, legale che ha preso in carico una parte degli abbonati, spiega a RomaToday l'accaduto. "Il 24 sera la prima comuncazione ufficiale, dopo tante voci. Si parlava di trasferimento di attività. La stessa comunicazione è stata poi corretta e trasformata in cessazione di attività. Lì si è capito che qualcosa di strano c'era". Comunicazioni sempre a tarda sera, mancate risposte alle mail e l'invito a svuotare gli armadietti. Quindi l'avviso che "tutti i soci in possesso di un abbonamento valido potranno frequentare le strutture di via Appia e via Sigonio". E ancora, ulteriore comunicazione, l'accordo raggiunto con una palestra di Villa Borghese per l'accesso degli abbonati a condizioni vantaggiose. 

sporting-palace-via-mantova-2

"Oggi", spiega ancora l'avvocato Battaglia, "tanti si sono ritrovati la palestra vuota e le proprie cose ammassate, buttate da una parte". Ci sarebbero stati momenti di tensione, con spintoni e parole grosse volate tra lo staff del centro e alcuni utenti. 

:: Offerta Citynews Shop palestre a Roma. Heaven a Villa Borghese ::

Il caso finirà in tribunale. E' infatti pronto un esposto alla Procura di Repubblica con l'ipotesi di reato di truffa. "La cosa che troviamo scorretta", racconta Battaglia, "è l'aver invitato, sollecitando con insistenza, gli iscritti a rinnovare gli abbonamenti. In tanti si ritrovano con abbonamenti da 700, 800 euro, di cui non potranno usufruire". E gli altri centri del marchio? Secondo quanto accertato dall'avvocato, le strutture farebbero capo a società diverse e quindi non vi sarebbe alcune legame con i centri dell'Appia e della Tuscolana. 

Irreperibili i responsabili del centro di via Mantova, ai quali abbiamo provato a chiedere, senza successo, una replica. 

sporting-palace-via-mantova-4

Potrebbe interessarti

  • Imprenditrice cinese spende undici milioni di euro per una villa a due passi da Villa Borghese

  • Morso del ragno violino, tutto quello che è bene sapere

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

I più letti della settimana

  • Condomini aspettano i ladri sul terrazzo, li bloccano nel palazzo e li consegnano alla polizia

  • Incidente a Primavalle: si ribalta con la Porsche e scappa lasciando donna agonizzante in auto

  • Sciopero a Roma: mercoledì 24 luglio a rischio bus, metro e tram. Gli orari

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Roma, incendio in via Appia Nuova: brucia autodemolitore, alta colonna di fumo nero in cielo

  • Metro A, nel week end chiude la tratta tra Colli Albani e Anagnina

Torna su
RomaToday è in caricamento