ParioliToday

Prostituzione via cavo: donna con un "calzino da 2.000 euro"

Arrestata una giovane donna di ventidue anni sulla via Salaria; ora risponde ai reati di reclutamento, induzione, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione anche minorile

Il giro della prostituzione continua a reclutare donne sempre più giovani. La giovane P.E.P., romena, ventidue anni è una delle vittime di questa organizzazione.
Oltre a prostituirsi, si occupava anche di tutte le questioni che riguardavano “il giro” di via Salaria come la gestione degli incassi derivanti dalle prestazioni e il reclutamento di altre donne. Un giro fruttuoso considerando il tariffario: si andava dai 30 ai 300 euro a seconda delle diverse richieste di servizio.

Un giro fruttuoso non per P.E.P, ma per il suo fidanzato, un latitante albanese già noto alle forze dell'ordine che tramite telefono, rimaneva in contatto con la donna e controllava i suoi affari.

Dopo aver perquisito l'abitazione della donna, i carabinieri hanno trovato in un calzino rosa due mila euro in contanti. Tra i nomi delle lavoranti anche quello di una minorenne. Ora P.E.P dovrà rispondere alle accuse di reclutamento, induzione, favoreggiamento e sfruttamento anche minorile.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Incidente via Colombo: auto in un fosso, trovata morta ragazza di 28 anni

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • L'allarme del fidanzato, poi la scoperta nel burrone: Claudia trovata senza vita dopo un incidente

  • Spunta uno scheletro durante gli scavi: l'ipotesi della Soprintendenza per la "mummia" di Piramide

Torna su
RomaToday è in caricamento