ParioliToday

Degrado, abbandono e sporcizia: è emegenza per le fontane di Villa Chigi

Gli abitanti della zona chiedono l'immediata pulizia delle fontane, dove sporcizia e cattivo odore regnano sovrani. Il Delegato al Decoro Urbano del II Municipio, Massimo Inches: “Le fontane saranno ripulite al più presto”

foto_degrado_villa_chigiVilla Chigi e la cura delle fontane:  un binomio che, negli ultimi tempi, sembra non andare molto d’accordo.  Se ne sono accorte anche le istituzione tanto che il consigliere del Popolo delle Libertà, nonché Delegato al Decoro Urbano del II Municipio, Massimo Inches ha denunciato: “Esiste una reale e drammatica situazione legata alle tre fontane all’interno del parco di Villa Chigi che versano in un palese stato di abbandono  e incuria,  nel più totale degrado”. 

Il Consigliere Inches che si è recato di persona a verificare la situazione,  su segnalazione dei cittadini residenti della zona ha inoltre affermato che “l’acqua ha assunto, all’interno delle vasche,  un colore salmastro, che emana un fetore davvero insopportabile, percepibile anche a diversi metri di distanza”. 

foto_degrado_villa_chigi_2

“Inoltre,  come se non bastasse,  le vasche sono completamente ricoperte da rifiuti di ogni genere,  tra cui bottiglie e bicchieri di carta vuoti,  lattine di bevande alcoliche e analcoliche. Il tutto galleggia in superficie, offrendo alla gente uno spettacolo davvero deplorevole e desolante”.
 
Il Delegato al Decoro Urbano ha, inoltre, ribadito di aver immediatamente “preso contatto con gli organi competenti,  tra cui l’Ufficio Giardini del Comune di Roma  e l’Acea,  anche se il direttore dell’Acea ha spiegato che è scaduto il contratto di appalto con la ditta che si occupava della manutenzione delle fontane,  e,  conseguentemente,  non essendo più pagata,  non è più abilitata a svolgere il lavoro di ripulitura”.

Abbiamo anche sentito il parere di diversi cittadini residenti della zona,  i quali chiedono,  a gran voce,  “immediate risposte, da parte degli organi competenti,  per trovare una soluzione immediata a questa drammatica emergenza di carattere ambientale. Più si va avanti infatti e più potrebbe concretamente aumentare il rischio di una vera e propria contaminazione per gli abituali frequentatori del parco,  soprattutto anziani e bambini”.
 
Il Delegato Inches ha,  però,  garantito ai residenti che “l’emergenza sarà risolta al più presto,  attraverso lo svuotamento delle vasche delle fontane per eliminare almeno il rischio di contaminazioni per i frequentatori della villa,  coinvolgendo tutti gli organi tecnici preposti a questo tipo di interventi”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Granfondo Campagnolo, dal Colosseo ai Castelli Romani: strade chiuse e bus deviati

Torna su
RomaToday è in caricamento