ParioliToday

Simulano incidente, salgono nell’auto e picchiano 30enne. Poi lo rapinano del Rolex

Le violenze fra via Panama e largo Ecuador, zona Salario-Parioli. L’automobilista in ospedale con la frattura del setto nasale

Largo Ecuador (foto google)

Picchiato e rapinato del Rolex dopo essere stato fermato per un finto incidente stradale. E’ accaduto nella prima serata di lunedì in zona Salario-Parioli. Vittima un ragazzo romano di 30 anni, poi trasportato in ospedale con il naso rotto. 

I fatti hanno preso corpo intorno alle 20:30 del 17 giugno mentre il 30enne viaggiava nella sua Mini Cooper in via Panama. Avvicinato da due uomini a bordo di uno scooter questi, dopo aver urtato la vettura del giovane, lo hanno fatto fermare poco distante, in largo Ecuador, per controllare i danni causati dal presunto sinistro stradale.

Fermatosi il 30enne non ha avuto nemmeno il tempo di parlare che si è trovati i due malviventi all’interno della vettura. Degli interminabili secondi di violenza con la coppia che ha colpito al volto la vittima per poi rapinarlo del Rolex, del valore di circa 6mila euro. Quindi la fuga a bordo dello scooter in direzione della via Salaria. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allertati soccorritori e polizia di Stato l’automobilista è stato quindi trasportato all’ospedale Fatebenefratelli con una frattura scomposta del setto nasale. Ascoltato dagli agenti di polizia del commissariato Salario il 30enne ha riferito che i due rapinatori erano italiani. Acquisite le immagini di videosorveglianza della zona, sul caso indaga la Polizia di Stato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, morto a Roma 33enne: è la vittima più giovane nel Lazio

  • Coronavirus, nel Lazio 1728 casi: 17 decessi nelle ultime 24 ore. Tre cluster preoccupano la Regione

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Coronavirus, 2096 casi nel Lazio: 46 nuovi positivi a Roma. Tre cluster fanno impennare il numero dei contagiati

  • Morto a 35 anni di Coronavirus, paura tra i colleghi di Emanuele: il call center chiude, la Regione spiega

  • Coronavirus, a Tor Vergata muore un 35enne: non aveva patologie pregresse

Torna su
RomaToday è in caricamento