giovedì, 23 ottobre 7℃


"Mercato Trieste non a norma": i commercianti vogliono chiarezza

Gli operatori del mercato rionale chiedono all'amministrazione comunale di intervenire per la manutenzione dello stabile di via Chiana: "Lo stabile deve essere ristrutturato"

Marco Da Pozzo 28 febbraio 2012

Via Chiana, Mercato Trieste. Un mercato presente da cinquant'anni a questa parte e un punto di riferimento per le famiglie del quartiere. Lo stabile che ospita il mercato necessita però oggi di un intervento di manutenzione urgente. In una lettera aperta alla città di Roma, Antonella Puggioni, presidente  di A.G.S. (Associazione gestione servizi)- Mercato Trieste, a nome di tutti gli operatori di via Chiana, mira a sensibilizzare la Città, i suoi  abitanti e i suoi amministratori affinchè si adottino velocemente i giusti provvedimenti per dare fine ai disagi con cui gli operatori ed i clienti sono costretti a convivere.

"Il mercato non è a norma, i problemi riguardano in primis il rifacimento dell'impianto elettrico e antincendio e la creazione di un parcheggio per la clientela" dice Antonella Puggioni, che sottolinea :" Il problema centrale è proprio la mancanza di un parcheggio per i clienti, fattore che penalizza sia noi operatori sia la clientela, spesso vittime di contravvenzioni da parte dei vigili".

Lo stabile che ospita il Mercato rientra tra le proprietà immobiliari del Comune di Roma e -si legge nella lettera- si registra da anni un totale disinteresse e mancato intervento da parte del Comune, che in qualità di proprietario delle mura ha l'onere di tali interventi, nonostante le tante richieste inoltrate dal mercato (quali quelle del 10 ottobre 2011 e del 28 gennaio 2012).

"Chiediamo all'amministrazione comunale di farci chiarezza. Noi ci siamo lamentati perchè la struttura non è a norma e stiamo aspettando di saperne di più" -riferisce ancora la Puggioni- "anche se al contempo non possiamo pretendere nulla vista la mancanza di fondi da parte del Comune".

mercato_via_chiana_1-2Nella lettera si fa presente, per continuare a soddisfare  le esigenze dei clienti e degli operatori commerciali, la necessità di realizzare un mercato provvisorio in attesa di una nuova struttura:  "Ovviamente -si legge- gli operatori del mercato si sposterebbero solo a struttura provvisoria realizzata, senza interrompere il normale e quotidiano ciclo lavorativo; la nuova struttura dovrà invece rappresentare un'opera architettonica più adeguata al quartiere , più funzionale e con nuovi parcheggi pertinenziali"

Per finire "si chiede che la proprietà del mercato resti del Comune di Roma, indipendentemente dal fatto che l'opera possa essere realizzata anche da un imprenditore privato, e che la gestione dei parcheggi pertinenziali al mercato venga affidata alla A.G.S.".

 

 

Annuncio promozionale

 

Salario
mercato

Commenti