ParioliToday

Scuola, il rientro è un’incognita. Protestano i genitori: “No a turni e orari ridotti”

Il flah mob di mamme e papà del VII Circolo Maria Montessori: "La scuola non è un optional, comunicazione a famiglie inesistente"

Banchi singoli disposti a scacchiera, cattedra dalle misure ridotte e addio alle vecchie lavagne girevoli che dovranno essere affisse al muro. Le linee guida per la riapertura delle scuole a settembre sono state tracciate eppure, nella pratica, sono molte le famiglie a rimanere nell’incertezza: a non sapere con quali modalità i loro figli torneranno in aula.

Scuola, per la riapertura a settembre famiglie chiedono certezze

Così ad un mese e mezzo circa dalla prima campanella post lockdown i genitori del quartiere Africano hanno deciso di far sentire la loro voce: mamme e papà, accompagnati dai bambini, si sono ritrovati davanti al VII Circolo Montessori per chiedere certezze sulla riapertura. 

“Il nostro mondo è stato lacerato e ora ha bisogno di essere ricostruito” - si legge su uno dei tanti cartelli affissi alla ringhiera di via Santa Maria Goretti. E ancora “priorità alla scuola”; “Diritto alla salute, diritto allo studio: tornare a scuola in sicurezza si può”. 

Il flash mob dei genitori del quartiere Africano: “La scuola non è optional”

“A meno di due mesi dall'annunciata riapertura della scuola brancoliamo ancora nel buio. La comunicazione scuola/famiglia al riguardo è praticamente inesistente e nulla si sa su come si stia organizzando la riapertura. A settembre - dicono i genitori - non intendiamo assistere all’ avvio di una sperimentazione con ibridi , turni, maestri unici e orari ridotti”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chiedono che il nuovo anno scolastico parta con una scuola potenziata e migliorata in presenza e in sicurezza. “Le nostre bambine e i nostri bambini meritano  delle risposte, e per questo facciamo sentire la nostra voce. La scuola - tuonano mamme e papà dell’Africano - non è un optional”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso Comune di Roma, pubblicati i bandi: 1512 i posti a disposizione, tutte le informazioni

  • Incendio a Roma Nord, fiamme in un autodemolitore: alta colonna di fumo nero

  • Conosce anziana in treno e la violenta nel vagone, arrestato 28enne

  • Case Ater all’asta: da Garbatella a Trionfale 18 immobili finiscono sul mercato

  • Coronavirus, a Roma nove nuovi casi: sono 18 in totale nel Lazio. I dati Asl del 6 agosto

  • Meteo Roma e Lazio, allerta maltempo da oggi e per le prossime 24 ore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento