ParioliToday

Piazza Vescovio: molotov contro la sede di Forza Nuova

Attentato alla sede di Forza Nuova a Roma. La scorsa notte, intorno alle 3, due bottiglie incendiarie sono state lanciate contro il locale in via Montebuono, nei pressi di piazza Vescovio

La notte passata, verso le 3, due molotov sono state lanciate contro la sede di Forza Nuova in via Montebuono, vicini piazza Vescovio.

Le due bottiglie incendiarie hanno provocato un principio di incendio che ha fortunatamente solo annerito la saracinesca e il muro esterno dove è impresso il simbolo del movimento. All'arrivo dei Carabinieri del nucleo Parioli le fiamme si erano già estinte. Proprio ieri la Cassazione aveva respinto un ricorso del leader di Forza Nuova, Roberto Fiore, confermando l'equiparazione del movimento a una formazione antisemita.

Quello di ieri non è il primo attacco alla sede, a marzo 2010 furono lanciate delle molotov contro la sede forzanovista.

Non si fanno attendere le dichiarazioni dei militanti di Forza Nuova: “È il quarto attentato a suon di molotov che subiamo in poco più di un anno, ovviamente senza alcun responsabile individuato. Evidentemente questi guerrieri della notte non hanno proprio nulla di meglio da fare nella loro triste vita.” È il primo commento a caldo di Gianguido Saletnich responsabile della sede.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Evidentemente la campagna mediatica contro Forza Nuova degli ultimi giorni con la storia del gioco antirom su facebook ha indotto qualcuno a rispondere in questa maniera, c’era da aspettarselo, quando si sbatte il mostro in prima pagina, senza possibilità di replica, poi ci può pure essere qualcuno che decide di agire in proprio…- continua Saletnich -Vedremo quanto risalto avrà un fatto grave e concreto, avvenuto nel mondo reale e non in quello virtuale della rete. Chissà se chi non perde un istante per massacrarci sui propri giornali avrà l’onestà di riportare anche questo genere di notizia?!” Conclude poi Saletnich: “Ad ogni modo, tutto a posto la sede è già stata ripulita e l’attività prosegue come se nulla fosse. Alla faccia dei lanciatori di bottiglie.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centro commerciale Maximo, c'è la data di apertura. Primark e non solo: ecco le news sui negozi presenti

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Si spegne l’Auchan di Porta di Roma: lo spettro dell’esubero su 250 lavoratori

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento