ParioliToday

Mancano gli addetti della Multiservizi, nidi e materne chiusi: bambini rimandati a casa

Due asili nido e due scuole dell'infanzia del II Municipio chiusi per l'assenza del personale Multiservizi: "Colpa degli stipendi decurtati"

Il personale di Roma Multiservizi non c'è: così quattro scuole del II Municipio sono rimaste chiuse

Addetti Multiservizi assenti: in II Municipio scuole chiude

Senza gli addetti della partecipata del Comune che nei nidi e nelle scuole dell'infanzia si occupano di assistenza, custodia e sorveglianza ma anche di servizi all'interno delle mense e attività di igienizzazione, i bambini dei nidi di via Boito e Villa Ada e delle materne Ferrini e Ronconi sono stati rimandati a casa. 

"Da quanto apprendiamo i lavoratori sarebbero rimasti a casa per malattia. Fonti interne ci fanno sapere che l’ultimo stipendio pagato ai lavoratori è pari al 70% del dovuto e l’azienda non avrebbe ancora fornito rassicurazioni sul restante 30% e sui prossimi compensi. Secondo la multiservizi quello che sta accadendo è la conseguenza dei mancati adempimenti del Comune di Roma.  Secondo, invece, fonti del Campidoglio il Comune avrebbe pagato interamente le fatture" - ha fatto sapere in una nota l’assessore alle politiche Educative del Trieste Salario, Emanuele Gisci

Stipendi decurtati per i lavoratori di Roma Multiservizi 

Il riferimento è alla decurtazione del 30 per cento degli stipendi conseguente al servizio de Le Iene sui mancati giri di raccolta dei rifiuti presso le utenze commerciali da parte degli addetti di Roma Multiservizi che nella Capitale si occupano in parte anche di questo.

Dopo il video della trasmissione di Mediaset, i cui contenuti sono stati smentiti dall'azienda, "i committenti pubblici - aveva denunciato il direttore delle Risorse Umane - hanno sospeso immediatamente i pagamenti verso la Roma Multiservizi, alcuni dei quali relativi ad attività risalenti allo scorso aprile". Buste paga più leggere ed evidenti malumori nei circa 3mila dipendenti dell'azienda da anni in agitazione. 

Nelle quattro scuole del II Municipio addetti assenti, per malattia, e scuole chiuse con i bambini a casa e le famiglie costrette a sopperire al disagio.

Alcuni insegnanti si sono pure recati nella sede del Municipio di via Dire Daua per capire la situazione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'assessore alla Scuola del II Municipio: "Intervenga la Sindaca"

"Con la presidente Francesca del Bello stiamo cercando di fare chiarezza interpellando gli uffici comunali.  Riteniamo che i diritti dei lavoratori vadano immediatamente garantiti e che non si verifichino mai più le condizioni per cui le scuole rimangono chiuse arrecando gravi danni alle famiglie e ai bambini" - ha detto l'assessore Gisci chiedendo l'intervento diretto della Sindaca, "vista la gravità di quanto sta accadendo". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso Comune di Roma, pubblicati i bandi: 1512 i posti a disposizione, tutte le informazioni

  • Incendio a Roma Nord, fiamme in un autodemolitore: alta colonna di fumo nero

  • Conosce anziana in treno e la violenta nel vagone, arrestato 28enne

  • Case Ater all’asta: da Garbatella a Trionfale 18 immobili finiscono sul mercato

  • Coronavirus, a Roma nove nuovi casi: sono 18 in totale nel Lazio. I dati Asl del 6 agosto

  • Meteo Roma e Lazio, allerta maltempo da oggi e per le prossime 24 ore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento